andrea mazzini

in sintesi:

ne ho fatte troppe ;-(

;-) nello specifico cronologicamente:

Istruttore guida
Alpino
Promotore librario
Giocatore Football (tesserato)
Imprenditore turistico
Fotografo
Grafico
Pubblicitario
Editore
Stampatore
Mediatore Culturale
Militare
Curatore Museale/Mostre
Imprenditore Agricolo

Fotografo professionista dal 1983, ma ho iniziato a scattare per puro divertimento da bambino con una

“scatoletta” giocattolo formato 6x6 che mi ha regalato mia madre, allora giornalista di Life Magazine.

Oltre alla fotografia ho studiato grafica e comunicazione e verso la fine degli anni 80 mi sono cimentato, con

altri colleghi, a fare Impresa.

Saranno anni di grafica, comunicazione e direzione artistica con la fotografia sempre presente per Moda,

Cataloghi e Reportage Turistici.

Ho avuto una breve parentesi nel mondo del cinema, come account e location manager.

Ma all’inizio degli anni ’90, con una socia e un socio (Monica e Pietro) ritorno nel mondo della comunicazione

e decidiamo di affrontare non solo l’ideazione e la progettazione ma anche la produzione.

Lavoriamo per Case Farmaceutiche, Piccole Imprese, Musei e Case Editrici. Cresciamo cambiamo sede e ci specializziamo nella pre-stampa, allestimenti fieristici, ma sopratutto allestimenti museali.

La fotografia rimane sempre nella mia vita, inizio una consulenza per la gestione degli archivi fotografici

pubblici e privati. Inizio anche una mia personale collezione di immagini antiche. Continuo a scattare ma mi

concentro piu su progetti personali.

Apro uno spazio espositivo e inizia la curatela di mostre di fotografi romani e non.

La passione per i festival di fotografia in giro per il mondo mi stimola e mi confronta con tanti modi diversi di

vedere e percepire la fotografia e la comunicazione.

Ad un certo punto pero mi rendo conto che la fotografia com’e diventata oggi mi interessa meno.

Nel 2006 vengo richiamato dall’esercito per fare servizio durante i Giochi Olimpici di Torino, da allora ho

continuato a rendermi disponibile anche durante le varie emergenze che hanno scosso l’Italia negli ultimi 10

anni. Una volta Alpino, si e Alpini per sempre.

Chiudo la societa, conosco la mia attuale compagna, fotografa.

Nel 2008 nasce la Associazione Culturale FareFotografia, Nuove vie per la Fotografia.

Apriamo e sperimentiamo varie formule di spazi “legati alla fotografia” tra Trevignano Romano e Roma e

ultimamente a Firenze.

In questi anni le mostre gestite come curatore, produttore, o semplicemente come organizzatore spaziano

tra autori noti ed emergenti (es. Araki, Rastelli, De Angelis, Dormino, Dottori, Iasevoli, Ventura ) e

spazi/gallerie pubblici e privati (es. Museo Laboratorio di Arte Contemporanea, Ist. Nazionale per la Grafica,

Palazzo Massimo, Spazio Fare, Societa Geografica Italiana, Circolo Palazzo Barberni, Fotoleggendo, Biblioteca

Angelica, Museo d’Arte Orientale, FotoGrafia - Festival Internazionale di Roma).

Abbiamo dato vita a iniziative particolari come tre edizioni di “Fotografia Diffusa” e ho avuto il piacere di

essere alla guida del “Mese dela Fotografia di Roma - MFR19”

CHIAMACI:

+39. 3495046143

COME AIUTARE

Condividendo idee e progetti è sicuramente un primo passo, diffondre le nostre iniziative e partecipare aiuta in misura più efficace.



PREMI E BORSE

Sostieni una borsa di studio intitolata a tuo nome, o istituisci un premio annuale. formule efficaci e gratificanti di far crescere sensibilità artistiche

 

INVESTI in ARTE

le iniziative artistiche, possono essere sostenute sia con l'acquisto delle opere stesse, costituendo anche una forma di microinvestiment che semplicemente effettuando una donazione

se vuoi maggiori informazioni su questi argomenti scrivici (clicca qui)

© 2015 farefotografia Proudly created with Wix.com

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now